Web Trainstrenitalia - ntv - ferrovie dello stato - regional - rss - mobile version - web trains international

Linea Bologna-Verona

IT.WEBTRAINS.NET
28/04/2007 A 03:50

Felice sul Panaro. Sono stati infatti completati gli interventi tecnologici avviati dopo la prima parziale attivazione della tratta, avvenuta il 30 marzo scorso. Il primo treno a percorrere il nuovo tratto di linea raddoppiato è stato l'EN 289 Monaco - Firenze, in arrivo nel capoluogo emiliano alle 7.47.

Con il completamento del secondo binario fra Crevalcore e San Felice sul Panaro (circa 13 km), salgono a 74 i chilometri di linea già raddoppiati, pari al 64% dell'intero tracciato. Di questi, 43 km si trovano sul versante emiliano – tra Bologna e S. Felice sul Panaro - e 31 su quello veneto – fra Verona e Nogara.

Il nuovo tracciato, che potrà essere percorso dai treni ad una velocità fino a 200 km/h, è stato realizzato da RFI (Rete Ferroviaria Italiana), la società dell'infrastruttura del Gruppo Ferrovie dello Stato, parzialmente in variante rispetto alla linea esistente. Per consentire una circolazione dei treni più dinamica e per sostenere futuri livelli di traffico maggiori, a San Felice sul Panaro è stato attivato a un nuovo Apparato Centrale (ACEI). L'investimento complessivo è stato di circa 120 milioni di euro.

Attualmente sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova fermata di Camposanto, che sorgerà sul nuovo tracciato della linea, sul lato opposto del fiume Panaro rispetto alla posizione attuale. Il completamento della nuova fermata, che rispetterà gli standard previsti per le fermate del Servizio Ferroviario Metropolitano - con marciapiedi rialzati per favorire la salita e discesa dei passeggeri e marciapiedi lunghi 250 metri – è previsto nel prossimo mese di settembre.

Le successive fasi dei lavori di raddoppio sono: l'attivazione del nuovo ACEI di Poggio Rusco (dicembre 2007) e il raddoppio dei tratti di linea San Felice sul Panaro – Poggio Rusco (giugno 2008) e Poggio Rusco – Nogara (dicembre 2008), intervento quest'ultimo che segnerà il completamento del potenziamento programmato da RFI sulla linea, con un investimento totale di circa 1.091 milioni di euro.

A regime, la linea Bologna – Verona, dal luglio 2005 dotata di Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT*), avrà standard prestazionali uniformi per caratteristiche e velocità e sarà attrezzata con il sistema di Blocco Automatico Banalizzato che, oltre a garantire una maggiore fluidità al traffico ferroviario, consentirà anche ai treni di circolare di circolare, in sicurezza, indifferentemente su entrambi i binari nei due sensi di marcia.

Regolari invece il Malpensa Express

In seguito allo sciopero del personale di RFI in programma dalle ore 9 alle ore 17 di venerdì 13 aprile, i treni LeNORD in servizio nel Passante di Milano potranno subire soppressioni totali o parziali.

11 milioni di euro per nuove linee e nuove stazion

Al centro dell'accordo la Napoli-Bari, la stazione “Vesuvio est” e 6 nuove fermate della metropolitana regionale.

182 milioni di euro per i primi interventi

I lavori saranno realizzati in due fasi: la prima prevede la progettazione esecutiva, la seconda la realizzazione del passante, della stazione sotterranea e delle opere accessorie.

RFI partner di Bologna System

Un'area di 350 mila metri quadrati, un hub intermodale e multipiano che vedrà il transito di 150 mila passeggeri al giorno

Sciopero del personale di Trenitalia

Astensione dal lavoro del personale di Trenitalia e RFI dalle ore 21.00 di giovedì 8 marzo alle ore 21.00 di venerdì 9 marzo 2007

© Copyright Web Trains 2017
Site and contents are protected by the french "droit d'auteur" and the Code of the French Intellectual Property
Protected by time-stamping and deposited to an usher
Reproduction not allowed

Privacy Policy - Terms of Service